Trapani, Fazio tornerà a sedere in Consiglio Comunale??

26, Aprile 2017. Secondo il Deputato regionale Mimmo Fazio, all’esito dalle sentenza emanata dal tribunale lo stesso dovrebbe venire reintregrato in consiglio comunale. Di seguito il comunicato mandato dall’onorevole Fazio.

Tra i punti all’ordine del giorno della seduta di oggi pomeriggio, convocata alle 18.30, il presidente del consiglio Giuseppe Bianco ne ha dovuto fare aggiungere uno urgente: «Reintegrazione nella carica di consigliere comunale di Girolamo Fazio ex ordinanza 69/2017 del Tribunale di Trapani». Effetto della sentenza del Tribunale di Trapani, datata 13 aprile 2017, che ha accolto le ragioni di Fazio dichiarando «insussistente la causa d’incompatibilità di cui alle delibere comunali nn. 174 del 19 dicembre 2000; 167 del 23 gennaio 2017; 29 del 13 febbraio 2017» votate dalla maggioranza consiliare per una “presunta incompatibilità” (inesistente!!) derivante dalla causa pendente tra Fazio e l’ex Presidente dell’Atm Vito Dolce (causa sulla quale, all’epoca del voto consiliare, già il tribunale di Trapani si era pronunciato a favore di Fazio rigettando le pretese di Dolce).

Il giudice ha spiegato con estrema chiarezza che questa amministrazione comunale non aveva neppure titolo per costituirsi in giudizio, laddove si legge nella sentenza del 13 aprile scorso: «deve, pertanto, affermarsi che il Comune non risulta titolare di alcun interesse che possa trovare tutela innanzi al giudice ordinario». Valga a commento della vicenda la dichiarazione rilasciato da Mimmo Fazio subito dopo la sentenza: «Il tribunale ha reso giustizia rimuovendo una “soverchieria politica” posta in essere da alcuni soggetti che invece di contrastarmi lealmente hanno scelto il percorso della strumentalizzazione senza neppure essere all’altezza di architettare giuridicamente la trappola che avevano immaginato. Spiace che molti consiglieri comunali si siano prestati a questo sporco gioco, mortificando l’istituzione di cui fanno parte e che rappresentano».

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *