Rimangono intossicati dopo aver pranzato in un ristorante trapanese. E’ successo ad una squadra giovanile di pallanuoto proveniente da Palermo, il Cus Palermo. Dopo aver giocato contro l’Aquarius Trapani, e prima di fare ritorno a casa, si recano a pranzo in un ristorante nei pressi del Palailio, e ordinano delle lasagne, ma finisce male. Tre di loro vengono ricoverati presso l’Ospedale dei Bambini di Palermo e uno presso l’Ospedale di Partinico.[su_spacer]

Alla Stazione dei Carabinieri di Trapani, giunge la segnalazione direttamente da un medico dell’Ospedale dei Bambini di Palermo. Vista la gravità della denuncia, viene allertata l’ASP di Trapani, convenendo un intervento congiunto.[su_spacer]

Carabinieri e Polizia Municipale di Trapani sezione Annona, durante i controlli rilevano gravi violazioni sulla conservazione dei cibi dandone notizia all’Autorità Giudiziaria. Nel frattempo l’ASP di Trapani procede al sequestro di diversi prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione e privi di etichettatura e senza certificazione di tracciabilità (gelati, carne tritata, uova, salsiccia, carcasse di pollo, salumi misti, etc…).
Il titolare, tra l’altro, non aggiornava quotidianamente il registro dell’autocontrollo HACCP e non aveva la DIA Sanitaria per l’ampliamento del locale. Infine, proprio per alcuni ampliamenti effettuati in aree esterne e interne, il Comando di Polizia Municipale effettuerà i dovuti controlli presso l’Ufficio Urbanistica del Comune di Trapani.

Leave a Reply

Your email address will not be published.