AGGIORNAMENTO ORE 16.26 – 31/05/2016

“E’ in prognosi riservata G.C. la donna 57enne aggredita a Valderice, che è giunta questa mattina al Pronto soccorso dell’ospedale S. Antonio Abate di Trapani. Le sono state riscontrate diverse fratture mascellari e alle arcate orbitali, ed ecchimosi al volto, mentre la Tac ha riscontrato una leggera emorragia subaracnoidea, che in atto non necessita di trattamento. Il primario Massimo Di Martino ha deciso di trasferirla al reparto di neurologia dello stesso nosocomio, dove è costantemente monitorata”. Questa, la nota dell’Asp Trapani, sulle condizioni della donna.[su_spacer]

Una donna di 57 anni è stata rinvenuta stamani in fin di vita ed in stato confusionale a Valderice, in un appezzamento di terreno nei pressi dell’Associazione Amici della Casa del Poeta, sita in Via Toti alle spalle della Posta centrale di Via Vespri. Dopo una serata passata con amici, Giuseppa Teresa Castiglione è uscita dall’abitazione per tornare a casa in macchina. Tuttavia, non vi ha mai fatto ritorno. A dare l’allarme, la madre della donna, che, preoccupata dall’assenza della figlia, ha allertato le forze di Polizia. Stamattina, la scoperta. Ritrovata grazie alla segnalazione di un passante, la donna è stata immediatamente trasportata presso l’Ospedale Sant’Antonio di Trapani, dove è stata ricoverata per ricevere le cure mediche. Probabilmente malmenata con violenza, avrebbe riportato numerose fratture facciali ed un’emorragia celebrale. Vi è inoltre il forte sospetto che la donna sia stata anche vittima di violenza sessuale. L’Asp di Trapani ha stabilito un consulto telefonico con l’Ospedale Villa Sofia di Palermo per il da farsi e ha fatto richiesta di un’unità chirurgo-facciale. I carabinieri sono attualmente al lavoro per ricostruire i fatti.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.