Verso San Vito-Fulgatore, mister Bonfiglio: «Ce la giocheremo»

Senza dubbio il big match di giornata, la sesta del campionato di Prima Categoria che riprende dopo la sosta di una settimana. Si giocherà domani 11 Novembre alle 14.30 ma al Comunale di Cornino e non al campo di San Vito, non ancora disponibile. San Vito Lo Capo e Fulgatore sono davanti ad un impegnativo banco di prova: gli ospiti attualmente occupano la seconda posizione in virtù di 11 punti, figli di tre vittorie e due pareggi. Per contro, il San Vito deve ancora recuperare la gara contro la Virtus Lampedusa: 8 i punti raccolti fino ad ora, a fronte di due successi e altrettanti pari. Si sfidano le uniche due squadre ancora imbattute del girone A.
Ai nostri microfoni, è intervenuto il mister sanvitese, Giovanni Bonfiglio.

Come arriva la sua squadra a questa gara?

«La partita si prepara così come tutte le altre, che sia la prima o l’ultima in classifica. E’ chiaro che in questi casi, alla vigilia di partite così, c’è un attimo di attenzione in più anche se non cambia nulla perché in questo campionato, in cui mi cimento quest’anno per la prima volta, tutto è difficile. Prevale maggiormente l’aspetto agonistico che quello tecnico: noi abbracciamo quest’ultimo fattore. Lavoriamo anche per impostare le gare sulla combattività sportiva».

Il San Vito si è presentato al campionato in grande stile dopo un’estate fatta di grandi investimenti. Dove può arrivare questo gruppo?

«Faccio una premessa. Abbiamo iniziato la preparazione con notevole ritardo perché San Vito, come ben noto, ha un turismo che va oltre la classica stagione estiva, quindi avevamo i ragazzi disponibili solo nel fine settimana. Il rallentamento è stato rilevante. Adesso entriamo nella fase calda del torneo ma vogliamo far bene e, dopo che il calcio che mancava a San Vito da 20 anni, aver iniziato così non può far altro che stimolarci a migliorare. Vogliamo gareggiare nei piani alti della classifica, poi l’appetito vien mangiando…Siamo una buona squadra, 3-4 elementi di categoria superiore, altri potenzialmente di prospettiva».

Sul Fulgatore…

«Ottima squadra, hanno una buona amalgama e conoscono da anni questo campionato, rischiando anche di vincerlo lo scorso anno. Sono parecchio collaudati ma noi scenderemo in campo senza alcun timore e per giocarcela».

Chi toglierebbe ai suoi avversari?

«Baiata è un giocatore importante: hanno un importante settore difensivo e offensivo. La scorsa sessione di mercato un loro giocatore aveva intrapreso più di un discorso con il nostro DS ma tutto saltò perché lo stesso atleta dovette fare un passo indietro per problemi logistici».

Intanto mister Bonfiglio si gode il bel momento ma con il divertimento di chi concepisce il calcio come passione: «Fortunatamente ho un mio lavoro. Mi butto sul pallone con impegno ma secondario».  

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *